I PODCAST DI A.S.A.P.

Audio – Storytelling – Archive – Podcast

Corso formativo per la creazione di podcast e audiodocumentari

A.S.A.P. è un percorso formativo gratuito tenutosi a Spazio Gerra nell’autunno 2019 per imparare a costruire contributi audio che intrecciano narrazione vocale e audio, registrazione sul campo, suoni e musiche.

Aemilia on the road – ep.O

Un reportage di viaggio alla scoperta di dialetti, cucina e campanilismi lungo la via Emilia. Creato da Andrea Neri

Cronache dalla Pianura

“Cronache dalla Pianura” è un podcast docufiction che ha la missione di educare e far scoprire il territorio attraverso il divertimento e la leggerezza. Creato da Emilia Garuti

Reggio Emilia Terra di Scienziati – Ep.1 Lazzaro Spallanzani

Offrire una risorsa immediata, accessibile e coinvolgente per far conoscere e riscoprire al pubblico le storie ed il lascito di alcuni grandi personaggi della scienza reggiana, sui quali al momento non è facile trovare informazioni al di fuori della bibliografia storiografica tradizionale. Creato da Andrea Tinterri

Cuntêr la Fôla – Episodio 1

Cuntêr la Fôla è un progetto in divenire (si sviluppa ed evolve nel tempo) che prevede la realizzazione finale di un documentario e di un archivio di fonti (principalmente video-interviste) a disposizione della cittadinanza per depositare e migliorare la conoscenza sulla memoria popolare delle precedenti generazioni vissute ad Albinea. Creato da Gabriele Mammi

Bologna Sonora – Ep.1

Bologna Sonora è un primo tentativo di mappatura audio della città. Il podcast presentato è il risultato ottenuto da materiale registrato di fronte alla pescheria Brunelli in via Drapperie nel Quadrilatero di Bologna, e in due luoghi della Bolognina, nei dintorni di via Ferrarese.
Trattasi di puro field recording, modificato in postproduzione, al quale sono stati aggiunti altri suoni e ritmi per cercare di creare una sorta di narrazione all’interno di un panorama sonoro. I 5 minuti e 30 sono divisi in due quadri, il primo intitolato “Un chilo di bamba”, il secondo “Maschi”. Creato da Teresa Colliva

I misteri della bassa modenese – Ep.1

Creato da Pierre Campagnoli

L’ Appennino dei briganti – Ep.1 – Clara e Arnaldo

Il fascino di una storia perdurata nel tempo, legata ai paesaggi e alla gente di questa terra, l’Emilia. Clara e Arnaldo raccontano l’ Appennino dei briganti attraverso storie e leggende d’infanzia. Cala in un racconto a due voci nell’immaginario popolare, riscopriamo la vita del brigante Domenico Amorotto, i luoghi in cui viveva il brigante Balista e gli usi e i costumi di un epoca non troppo lontana, ancora viva nei ricordi di chi a vissuto tra queste montagne. Creato da Francesca Menditto

Notturno numero O

Creato da Martina Rossetti

Piazza Martiri del 7 luglio, Reggio Emilia

È il luglio del 1960, si prospetta un’estate luminosa per l’Italia. Le Olimpiadi di Roma si avvicinano, gli italiani sognano le ferie; alla
radio passa la voce di Mina con Il cielo in una stanza. Nelle aule del Parlamento però si respira un’aria diversa: a quindici anni dalla guerra gli equilibri politici traballano. Mentre i partiti arrancano dietro a un Paese in corsa, migliaia di italiani scendono in piazza per impedire pericolosi scivoloni verso un passato oscuro.
A Reggio Emilia si contano cinque morti tra i manifestanti. Questo è il racconto di quel giorno d’estate e di un capitolo cupo del nostro passato. La storia di una piazza e di centinaia di uomini; una storia di giustizia, di ingiustizia e di potere.
Creato da Lara Aleotti

Lagune – Ep.1 – Alberto Manotti, il Re del Po

“Lagune” è un viaggio lungo le sponde del Grande Fiume per scoprirne i luoghi e i personaggi che lo abitano: uomini burberi e un po’ folli, pescatori e timonieri, suonatori dall’anima blues. Vuole raccontare le vite di chi vive in questi paesi sospesi, città
galleggianti, case in equilibrio sull’acqua: luoghi anfibi, divisi tra terra e acqua, dove gli uomini hanno intrecciato un rapporto più complesso con l’ambiente che li circonda e che li distingue da chi vive semplicemente sulla terraferma.
La prima tappa è la fortezza di rami storti e chiodi arrugginiti costruita a Boretto da Alberto Manotti, il Re del Po. Come si fa chiamare da tutti quelli che lo vanno a trovare sulla sponda destra del Fiume. Testardo e visionario, da trent’anni raccoglie i tronchi che l’acqua abbandona sulle rive e li usa per costruire un’enorme struttura di legno, che accoglie tutti i “navigatori” di passaggio. Ogni volta che arriva una piena, un pezzo della sua “cattedrale” va distrutta. E lui, ostinato, la ricostruisce. Creato da Giulia Paltrinieri

I Ribelli della montagna – la Repubblica di Montefiorino

Nell’Estate del 1944 i diversi gruppi partigiani attivi nella zona dell’Appennino tra Modena e Reggio Emilia riescono con un’azione
combinata senza precedenti a sferrare un attacco dopo l’altro ai presidi Nazifascisti della zona, riuscendo così a liberare un fazzolettto di terra compreso tra gli attuali comuni di Montefiorino, Frassinoro, Prignano, Palagano, Polinago, Toano, Villa Minozzo e Ligonchio. Una vera e proprio repubblica partigiana che nonostante la breve vita ha lasciato una traccia indelebile sia sul territorio che nella memoria dell’Italia Repubblicana. Attorno alla rocca medievale di Montefiorino, ruotano le vicende di persone provenienti dalla pianura, da altre parti d’Italia o addirittura dalla lontana Siberia.
Tutti accomunati dai valori dell’Antifascismo. Giulia Ziggy Ghirelli, studente di Scienze Storiche, si propone di ricostruire la vicenda attraverso le vite e le parole di alcuni dei suoi protagonisti.

La sorella di tutti-Norma Barbolini

La vicenda di Norma Barbolini è forse una delle storie più interessanti ed emblematiche della Repubblica partigiana. Giovanissima ma già attiva nella mobilitazione operaia muovi i primi passi nella Resistenza come staffetta, per diventare poi partigiana combattente e addirittura prendere il comando di una brigata partigiana a seguito del ferimento del fratello Giuseppe. Una comandante risoluta e testarda ma anche dotata di uno straordinario senso di empatia e giustizia, che la caratterizzeranno anche nella sua militanza, nell’Italia liberata, nei movimenti sindacali e nell’UDI. La sua vicenda fornisce anche l’occasione di analizzare la complessa questione del contributo delle donne alla Resistenza e dei ruoli e dei ritratti assegnati loro dalla memoria pubblica nel
dopoguerra.

Creato da Giulia Paltrinieri

Echi di una Reggio nascosta – Ep.1

Una comunità che ha vissuto nella nostra città per ben cinque secoli, ma che oggi non esiste più. Sono però tanti i luoghi che continuano a raccontarci della sua presenza, della sua storia e delle sue tradizioni. Il tempio di via dell’Aquila è uno di questi. Quasi invisibile agli occhi di un passante ignaro, ma indimenticabile per chi decide di visitarlo. Dovete però prestare ascolto alle voci che custodisce.
Musica: Lorenzo Capasso, Samuele Riva, Marimba and Cello – Rose of Sharon, Song of ‘Almah (Andrew Beall) Yamma Ensemble, Salmo 104
The Brooklyn Tabernacle Choir, Hevenu Shalom Aleichem  | Fotografia: Andrea Mainardi | Un ringraziamento speciale a: Alessandra Fontanesi, Istoreco, Creato da Dzvenyslava Gladun

Canossa 1077 – Audiodocumentario – Prima Parte

Canossa 1077 è un audio documentario storico sull’incontro che avvenne a Canossa nel 1077 tra papa Gregorio VII e l’imperatore Enrico IV. Enrico stette per tre giorni, da mattina a sera, in penitenza davanti al castello di Canossa, scalzo e malvestito, in un gennaio particolarmente freddo. Secondo l’interpretazione
tradizionale la sua umiliazione segnò una grande vittoria papale nell’ambito della Guerra per le investiture e macchiò per sempre l’onore dell’impero, ma le indagini storiche degli ultimi decenni hanno fatto emergere una realtà ben più complessa. Scrittura, montaggio e musiche originali di Eugenio Vezzosi (filosofo). Voce narrante di Alice Melloni (attrice).
Creato da Eugenio Vezzosi

Pillole di memoria

Creato da Enrica Balzani

2019-12-17T14:27:10+01:00